MESSINA. Un vero e proprio “passaggio di consegne” quello che l’ex rettore oggi deputato del Pd Pietro Navarra ha tributato al suo successore Salvatore Cuzzocrea, al quale Navarra ha idealmente “passato l’ermellino”: “Il professore Salvatore Cuzzocrea è figura di prestigio. Il largo consenso ottenuto è espressione di una comunità consapevole e unita in un percorso di rilancio dell’ Università”, ha dichiarato Navarra in un comunicato successivo all’elezione di Cuzzocrea a rettore per il sessennato 2018/2024, il ventiquattresimo rettore dell’ateneo messinese.

“Nella mia vita cerco sempre di mettere in pratica un suggerimento di mio padre. Mi diceva: qualsiasi cosa fai, mettiti sempre accanto persone che ritieni siano migliori di te. Con questo spirito ho chiesto al Professore Cuzzocrea di far parte di quel gruppo di colleghi con i quali ho avuto il privilegio di lavorare durante il mio mandato di Rettore dell’Università di Messina”, ha detto Navarra, del quale Cuzzocrea è stato prorettore alla ricerca.
“La sua elezione a Rettore  – ha proseguito Navarra – testimonia la stima e la fiducia che il nostro Ateneo ripone in una figura che, in modo altamente qualificato, ricomprende in sè tutte quegli attributi che un professore universitario deve possedere: prestigio scientifico, esperienza internazionale, attitudine alla didattica, capacità di formare allievi e competenza amministrativa e gestionale”.
 “Ritengo che il larghissimo consenso manifestato da tutte le componenti del corpo accademico in suo favore sia espressione di una comunità consapevole e unita, in un percorso di rilancio scientifico e culturale di una Università che – ha ricordato il neo deputato del PD – negli ultimi anni è cresciuta, imponendosi nel panorama nazionale e internazionale, puntando sulle competenze e sul merito e mettendo al centro della propria missione la formazione dei giovani”.
“Sono certo che il Professore Cuzzocrea e la squadra di governo che saprà mettere in campo (anche a lui ricorderò le parole di mio padre) permetteranno alla nostra Università di crescere ancora, proiettandola – ha concluso – verso un futuro pieno di sfide avvincenti da affrontare con fiducia e determinazione”.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments