MESSINA. Riapre, dopo due anni (ha chiuso i battenti nella tarda primavera del 2018) uno dei più antichi e caratteristici ritrovi della città, il chiosco ottocentesco di piazza Cairoli. La gara per la gestione è stata aggiudicata alla ditta “I Vespri” per cinque anni a metà giugno: l’impresa aggiudicataria appartiene alla famiglia che ha gestito lo storico bene per dieci anni, fino a ottobre del 2018, quando il Comune ha emanato un’ordinanza di sgombero e rilascio dell’immobile, e ha rivoluto indietro il bene, che da allora è rimasto chiuso per un problema burocratico riguardante un cambio societario della ditta che lo aveva in gestione che ne ha compromesso la concessione demaniale. L’inghippo riguardava nello specifico al passaggio fra la società Riba Soc. Cooperativa a.r.l., titolare della concessione, in scadenza a marzo 2018, e la quasi omonima “Il Chiosco Riba soc. cooperativa”. Per questo, il Dipartimento Servizi alle imprese, il 7 giugno 2018 ha disposto “il divieto di prosecuzione dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, poiché esercitata in assenza della propedeutica concessione demaniale“.

La gara per la gestione era stata espletata e aggiudicata a fine agosto dello scorso anno dalla ditta “I Vespri”, ma per il verbale di immissione in possesso e l’autorizzazione amministrativa per esercitare l’attività di vendita, si è arrivati a luglio 2020.

(Clicca qui per la storia del chiosco)

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments