MILAZZO. Grazie a oltre un migliaio di sostenitori che hanno contribuito alla raccolta fondi per la realizzazione della manifestazione, donando circa 30mila euro, è divenuto realtà il sogno di Mediterranea Eventi, Aism e Bios, fra i promotori del Parolimparty di Milazzo, una tre giorni sportiva interamente dedicata ai disabili che andrà in scena la prossima estate nel “Lido Open Sea AISM” del comune mamertino.

Il progetto era stato selezionato dalla Fondazione Vodafone nell’ambito del bando “OSA-Ogni Sport Oltre” e la sua realizzazione era subordinata alla raccolta, attraverso lo strumento del crowdfounding, del 50% del budget necessario all’organizzazione dell’evento, ovvero 29.500 euro. Solo raggiungendo questa cifra la Fondazione Vodafone avrebbe finanziato l’ulteriore 50% delle risorse necessarie per dare vita al progetto. “La campagna di crowdfounding, lanciata lo scorso 16 ottobre e conclusa il 5 dicembre – spiegano gli organizzatori – ha fatto registrare l’apporto di numerosissimi enti pubblici, comuni cittadini, aziende e realtà commerciali e imprenditoriali messinesi che hanno consentito di ottenere un risultato tanto inaspettato quanto ambito. Oltre un migliaio di singoli donatori hanno permesso a Mediterranea Eventi, Aism e Bios di raggiungere la cifra di 30.000 euro ed ottenere l’ulteriore finanziamento assegnato dalla Fondazione Vodafone”.

Il progetto, secondo in Italia per importo finanziato, rappresenterà il primo evento multisport da spiaggia organizzato in Sicilia e dedicato interamente a persone con disabilità. L’iniziativa, infatti, prevede l’organizzazione di una tre giorni sportiva che si svolgerà presso il lido “Open Sea AISM” di Milazzo la prossima estate, oltre che la formazione di una cinquantina di volontari Aism che assisteranno gli sportivi durante la manifestazione, l’adeguamento della struttura balneare e l’acquisto di attrezzature.

Le attività previste, dunque, non si limiteranno soltanto all’organizzazione di una competizione semi-agonistica per disabili, ma prevedono anche la realizzazione di opere di adeguamento alla pratica sportiva dello stabilimento balneare. In particolare, verranno acquistati campi da gioco che consentiranno ai partecipanti di prendere parte a diversi tornei dedicati a dieci differenti discipline sportive.

Inoltre, un mese prima dall’evento, i giovani volontari Aism saranno formati da professionisti del settore per poter operare con i partecipanti e verrà avviata una campagna di promozione con l’utilizzo di un pulmino che attraverserà tutto il territorio italiano per diffondere l’iniziativa e far sì che tante altre città d’Italia adottino il “Parolimparty” come strumento di integrazione e inclusione a favore delle persone con disabilità.

“Non ci aspettavamo di poter raggiungere questo risultato – ha commentato Alfredo Finanze, presidente di Mediterranea Eventi – invece grazie al contributo di tantissime persone siamo riusciti in quest’impresa e, nel nostro cammino, abbiamo raggiunto l’ulteriore risultato di trasformare, per una sera, piazza Antonello in area pedonale attraverso l’evento Up Balcony Sound Fest. Adesso – ha concluso Finanze – inizia la nostra vera missione: fare in modo che il Parolimparty rappresenti un’iniziativa di inclusione e integrazione che parte da Messina per essere adottata da tante altre città italiane”.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments