MESSINA. Si svolgerà presso il Centro Polifunzionale del Servizio per il Territorio di Messina, domani 12 giugno, alle ore 10, l’evento “10,100,1000 Rapaci sul tuo Orizzonte 2021 – la Magia dello Stretto di Messina”, in cui saranno presentati l’annullo filatelico e la cartolina in onore di Ettore Lombardo, il dirigente della Forestale morto nel 2018.

All’evento parteciperanno la Vice Presidente dell’ARS Angela Foti (che ha realizzato la Cartolina Celebrativa), Rossella Saccà e Agatino Sidoti del Servizio per il Territorio di Messina, con invitate le Autorità  e le Associazioni con cui AssoCEA Messina APS (www.ceamessina.it) ha sempre condiviso le iniziative di Educazione Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile e Rosario Sardella della LIPU di Messina con le sue foto dei rapaci (e non solo) in migrazione sullo Stretto di Messina.

Hanno confermato la presenza anche Giuseppe Cacciola Responsabile del Nodo InFEA (Informazione Formazione ed Educazione Ambientale) della Città Metropolitana di Messina, Franz Riccobono componente del Consiglio Regionale dei BB.CC. della Regione Siciliana, il Presidente della Sezione CAI di Messina Nuccio Zanghì e Pasquale D’Andrea di Camminare i Peloritani. Le indicazioni per arrivare al l’Ufficio Postale dedicato alla giornata, sono di giungere al bivio di Colle San Rizzo imboccare la SP 50 bis verso Dinnammare ed al Km 1,300 circa, svoltare a sinistra verso il Centro Polifunzionale.
Quello scelto è il periodo migliore per fare osservazioni sullo Stretto, in questo periodo può capitare di assistere a giorni assolutamente entusiasmanti con passaggi anche di 1.000-5.000 rapaci in un giorno. Lo Stretto di Messina, insieme al Bosforo e a Gibilterra, rappresenta uno dei tre punti di transito scelti da milioni di uccelli migratori che, ogni primavera, partendo dall’Africa sub- sahariana, affrontano un viaggio di oltre cinquemila chilometri per andare a nidificare nel nord dell’Europa.
Il Falco pecchiaiolo è di gran lunga la specie più comune, seguita dal Falco di Palude e dal Nibbio bruno ma è possibile osservare anche Cicogne bianche e nere, Aquile Minori, Poiane delle Steppe, Albanelle Minori, Falchi pescatori e Bianconi!
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments