MESSINA. C’è un sospettato per l’omicidio di Concetta Gioè, la donna sessantanovenne, senza fissa dimora, che ieri mattina è stata trovata morta sulle scale della chiesa di Santa Caterina con vistose ferite da taglio al collo. Da ieri sera un settantenne si trova in stato di fermo ed è stato trasferito al carcere di Trapani. L’uomo è stato identificato grazie alle telecamere di sorveglianza della zona, e secondo le prime ricostruzioni fatte dai Carabinieri in base alle immagini, al culmine di una violenta lite con la donna, le avrebbe inferto dodici coltellate, una delle quali ha raggiunto Concetta Gioè alla giugulare, ammazzandola. Interrogato dal pm Vito Di Giorgio, l’uomo non avrebbe ammesso il delitto. Dopo la convalida del fermo da parte del gip, il settantenne è stato trasferito al carcere di Trapani. Concetta Gioè era originaria di Palermo, ed ha un marito e tre figli, ma da anni era andata via dalla sua città natale scegliendo di vivere in strada a Messina. Ai familiari, il corpo della donna sarà restituito dopo l’autopsia.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments