MESSINA. “Good morning everybody, my name is Renato Accorinti”. Si sarà presentato probabilmente così, alla New York University Stern School of Business, il sindaco di Messina, ospite ieri nella Grande Mela per discutere di cooperazione fra i popoli del Mediterraneo nel corso dell’iniziativa promossa in occasione del 10° anniversario della fondazione dell’Unione per il Mediterraneo.

Oggi, invece, il primo cittadino sarà nella conference room numero 8 del segretariato generale delle Nazioni Unite, dove interverrà sul tema “Uno sguardo sullo sviluppo della cooperazione economica e sociale nell’area del mediterraneo”. Insieme al primo cittadino, che parlerà per ultimo, ci saranno Lachezara Stoianova Stoeva, vice ambasciatrice della Rappresentanza Permanente della Bulgaria presso l’ONU, attuale presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, l’europarlamentare Tiziana Beghin, Presidente del gruppo di lavoro Regolamenti Finanziari del Parlamento Europeo, e Giuseppe Provenzano, consigliere diplomatico per l’Unione per il Mediterraneo.

Per la sua trasferta oltreoceano, Accorinti ha risposto nell’armadio la classica divisa con la scritta Free Tibet, sostituita da una felpa con l’immagine di Gandhi. Il sindaco è stato accolto e accompagnato nel suo tour a stelle e strisce da due dirigenti  messinesi dell’associazione dell’Unione Europea presso le Nazioni Unite, Giuseppe Sergi e Francesco Rizzo Marullo.

 

 

guest

1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
emmeaics
emmeaics
28 Febbraio 2018 15:02

ma uno straccio di giacca il sindaco accorinti non la possiede, non per qualcosa, non sarà mai elegante, ma almeno non far fare figuracce alla citta che dovrebbe rappresentare.