Ritorna, dopo lo stop legato alle restrizioni anti-covid il Festival Corale Internazionale “InCanto Mediterraneo”. La manifestazione, giunta alla sua settimana edizione, ideata dall’Associazione Corale Cantica Nova che la organizza a Milazzo dal 2009, con cadenza biennale, si svolgerà dal 10 al 16 Luglio 2022 all’interno della Città Fortificata. In questi dieci anni la kermesse, che ha una valenza di promozione turistico-culturale di Milazzo e della Sicilia, ha ospitato cori provenienti da Estonia, Slovenia, Filippine, Russia, Bulgaria, Lituania, Taiwan, Spagna, Turchia, Polonia, Bielorussia, Finlandia, Lettonia, Australia, Grecia, Svizzera, Slovacchia e Italia. Direttore Artistico del Festival: Francesco Saverio Messina che è anche il direttore dell’Ensemble Vocale Cantica Nova. In questa edizione, invece, è prevista la partecipazione di cori provenienti da: Germania, Slovenia, Brasile, Slovacchia, Ungheria e Italia.  Proprio in questi giorni l’organizzazione entra nel vivo.

Il programma è stato illustrato nel corso di  una conferenza stampa svoltasi al Comune di Milazzo dal direttore artistico Francesco Saverio Messina che è anche il direttore dei “Cantica Nova”, ensemble vocale che si è sempre contraddistinta per vivacità e capacità organizzative, rappresentando con onore la coralità siciliana in Italia e all’estero ottenendo primi premi in competizioni corali internazionali. Palcoscenico ideale dell’evento sarà sempre il Castello. «In questi 10 anni la kermesse – ha esordito Messina – la nostra iniziativa ha sempre rappresentato un’occasione di promozione turistico-culturale di Milazzo e della Sicilia».

Questa edizione del festival si svolgerà dal 10 al 16 Luglio con palco e platea fuori dal Duomo Antico e, Lunedì 11, nel Santuario di S. Francesco di Paola per il concerto di uno dei cori partecipanti. L’apertura domenica 10, con l’esibizione nella sezione Rassegna (non competitiva) di cinque cori: “Cantica Nova”, “Piccolo Coro città di Taormina”, “Corale Tetracordus” di Pachino, “Coro giovanile note colorate” di Messina e “Studio vocale Karlshure” proveniente dalla cittadina tedesca.
L’esibizioni dei cori è così strutturata:  Lunedì 11 Concerto Corale nel Santuario di S. Francesco di Paola “Canticum Canticorum: Love Songs” sempre dello “Studio Vocale Karlsruhe” diretto dal M° Werner Pfaff. Martedì 12 sempre per la Sezione Rassegna (non competitiva) esibizioni di altre cinque cori: “I piccoli cantori” di Barcellona, “Mixed choir Apollo” di Bratislava, Vox iuvenis (Brasile), Coro Ouverture di Barcellona e “Béla bartók male choir” della cittadina ungherese di Pécs. Giovedì 14 dalle 9,30 fino alle 13,00 ci sarà un incontro di “disegno” (urban sketcher) con l’artista Salvo Currò dal titolo “Passeggiare e disegnare al castello” con accesso gratuito e libero a tutti all’interno della Città Fortificata.

I lavori saranno oggetto di esposizione con una mostra all’interno del Duomo Antico, fino a conclusione del Festival.

In serata sempre del 4 concerto, non di musica corale, con la classica del duo Ivano Biscardi (fisarmonica) e Francesco Bruno (flauto) e, nella seconda parte, con la musica popolare siciliana di Luciano Maio e Salvo Nigro che presenteranno un’anticipazione dell’ultimo cd della Taberna “Si livò un diamanti” oltre ai classici successi del noto gruppo di musica popolare milazzese;

Venerdì 15 prima serata del Concorso trofeo “InCanto Mediterraneo” in cui tre formazioni corali si contenderanno il Trofeo. Si tratta del MIXED CHOIR APOLLO – BRATISLAVA (SLOVACCHIA), del MIXED CHOIR CRESCENDO – ŠKOFJA LOKA (SLOVENIA) e del BÉLA BARTÓK MALE CHOIR– PÉCS (UNGHERIA) Aprirà la serata il DUO ABRAXAS con Daria Grillo (flauto) – Sergio Camelia (chitarra). Gli stessi gruppi in gara si esibiranno anche sabato 16, con un programma diverso. La media dei due punteggi servirà a stilare la graduatoria con cui assegnare il trofeo:

La qualificata giuria internazionale sarà presieduta da Agnieszka Franków Żelazny (Polonia), con i componenti Antonino Averna (Italia), Gianmartino Durighello (Italia), Werner Pfaff (Germania), Josep Prats (Spagna), Sabrina Simoni (Italia). In attesa del verdetto della giuria il Triofast con Luciano Accetta (chitarra e voce), Antonio Donato (basso e cori) e Milo Isgrò (batteria e cori) intratterrà il pubblico e i cori dal palco fuori del Duomo Antico, prima della cerimonia di premiazione.

Sarà assegnato quindi lo splendido trofeo realizzato dai fratelli Francesco e Bartolo Lo Presti di “Belle Arti” e un premio in denaro di 1.500,00 euro oltre ai diplomi di merito ai cori partecipanti. Le serate saranno presentate da Giusy Venuti con la collaborazione di Deborah Kay. L’ingresso a tutte le serate che inizieranno alle 21,30, è gratuito. Questa edizione ha ottenuto, per la prima volta, il Patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana. Anche quest’anno il Festival ha rinnovato la partnership con il Mu.Ma. per una sensibilizzazione ai temi ambientali che trova spazio con una pagina del depliant di sala dove viene spiegata la storia del capodoglio SiSo in esposizione in uno spazio creato ad hoc all’interno del Castello.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments