MESSINA. È stato ufficialmente riconosciuto il cadavere dell’uomo trovato senza vita questa mattina. Si tratta di Rashid, senza dimora che da anni viveva a Messina e il cui cadavere è stato ritrovato questa mattina in una baracca di lamiera di via Alessio valore, vicino l’ex Casa del Portuale. A poche ore dalla sua scomparsa, sulla quale sono state aperte le indagini da parte della magistratura, i primi a parlarne sono stati la Comunità di Sant’Egidio e i Giovani per la Pace che hanno espresso “profondo dolore e sgomento per la morte violenta di Rashid”, al quale i due gruppi erano legati da anni.

Per ricordarlo e per esprimere la speranza di una città meno violenta, questa sera 16 maggio alle ore 19.00 i giovani volontari che erano legati a lui deporranno dei fiori nel luogo in cui abitava.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments