papardo

 

MESSINA. Ha dato alla vita un bambino, perfettamente sano, dopo essere stata colpita da un’emorragia cerebrale che l’ha portata al coma. È il “miracolo”, accaduto lo scorso 28 gennaio all’ospedale Papardo di Messina, che ha visto protagonista una ventenne messinese, la quale cinque mesi fa era stata trasportata in condizioni molto gravi al nosocomio cittadino prima di essere trasferita al Policlinico per evacuare l’ematoma cerebrale dall’equipe di neurochirurgia diretta dal professor Cardali.

Dopo un lungo periodo di ricovero e la successiva riabilitazione, pochi giorni fa la giovane è tornata all’ospedale Papardo per dare alla luce con un taglio cesareo il proprio bambino. Sia la ragazza che il piccolo sono già tornati a casa e stanno entrambi bene. Un caso di buona sanità dovuto alla competenza dei medici e del personale del Papardo e del Policlinico.

«Tutti noi tememmo e pregammo per la vita della ragazza e del bambino – scrive su Facebook Massimo Irrera, anestesista e rianimatore in servizio al Papardo – Oggi è tornata da noi per subire un altro intervento chirurgico, questa volta per dare alla luce un bambino: stanno bene entrambi!»

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments