MESSINA. Lo sbaraccamento seppure lenramente procede, il risanamento no. A Mettere in evidenza la condizione in cui versano alcune aree sbaraccate, trasformate immediatamente in discariche l’instante dopo essere rimaste disabitate, è il consigliere di Ora Sicilia Salvatore Sorbello, in un’interrogazione a sindaco e assessori.

“Il sottoscritto Consigliere comunale Salvatore Sorbello chiede alla SS di voler mettere in sicurezza le baracche di Camaro San Paolo sottomontagna rimaste vuote”, si legge nell’interrogazione.

“in data odierna lo scrivente si è recato personalmente ed ha constatato che tutta l’area non è transennata e che è accessibile a tutti.
Si segnala che all’interno delle baracche ancora non demolite si è riscontrata la presenza di amianto spezzettato per terra, rifiuti di ogni tipo, un gatto morto in stato iniziale di putrefazione ed infine oltre 100 siringhe con evidenti tracce di sangue sparse in baracca.
Si proceda con la massima urgenza, considerato anche il fatto che le predette baracche disabitate sono a ridosso di un complesso residenziale”, ha concluso il consigliere.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments