MESSINA. La notizia aveva suscitato un certo scalpore: il gruppo più pagato della tornata di manifestazioni natalizie sarebbe stato l’ensamble folcloristico “Valle del Nisi – canterini ciuminisani”, dalla ovvia provenienza, e presidente del quale è il cognato del sindaco, Filippo Gregorio. Oggi, in conferenza stampa, l’assessore alle Tradizioni popolari Pippo Scattareggia ha spiegato che il gruppo non si esibirà più, riservandosi di chiarire le ragioni della rinuncia successivamente, con un comunicato. Questo:

“Dopo aver interloquito con tutti i gruppi di tradizioni popolari della città di Messina, al fine di programmare sfilate itineranti nei villaggi e nelle scuole ed avendo l’esigenza di dare incarico a più formazioni musicali con zampogna per coprire l’intero territorio cittadino, poiché l’Assessorato non è riuscito a reperire tali professionalità tra i gruppi presenti a Messina, trattandosi nella fattispecie di esibizioni previste in giornate lavorative, ha ritenuto opportuno affidare il medesimo incarico all’associazione “Gruppo Folklorico Val di Nisi”, che già in occasione del Ferragosto messinese ha fornito la sua prestazione a titolo assolutamente gratuito. Il 18 dicembre, alle ore 11.28, giorno in cui avrebbe dovuto iniziare l’attività il gruppo di Val di Nisi ha comunicato via mail la propria rinuncia per motivi di lavoro e personali di alcuni componenti. L’importo di 3.850 euro, iva compresa, che sarebbe stato percepito per tale incarico, si riferisce a ben sette giornate lavorative e non è stato attribuito ad alcun gruppo per la mancanza di disponibilità da parte di altre band. Gli altri gruppi messinesi, che hanno dato la loro disponibilità all’Assessorato, sono direttamente coinvolti nel programma natalizio con concerti e altre attività”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments