L’ha picchiata violentemente, poi le ha bruciato la macchina, per questo veniva fermato dalle volanti della questura di Messina, dirette da Simone Scalzo, e posto in stato di arresto un quarantenne, G.B. che ha proseguito negli insulti alla moglie anche alla presenza degli agenti.

L’uomo, aveva una  ferita alla mano destra, sanguinante e odorante di liquido infiammabile.

I poliziotti hanno poi perquisito la casa, rinvenendo quattro coltelli di varia lunghezza, un tirapugni, una mazza da baseball, un sacchetto di cellophane contenete 206,25 grammi di canapa indiana, una scatola di carta alluminio, un bilancino di precisione.

La stessa vittima ha poi raccontato agli agenti che il marito in più occasioni l’aveva insultata, picchiata e l’aveva pedinata per  motivi di gelosia.

 

 

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments