MESSINA. Alla presenza del Sindaco Federico Basile, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Zanca, cui hanno preso parte l’Assessore Francesco Caminiti, il Presidente di AMAM Loredana Bonasera unitamente al componente del CdA Roberto Cicala e al Direttore Generale f.f. Salvo Puccio sono stati illustrati i nuovi servizi digitali offerti dall’Azienda. Il Sindaco Basile in apertura “siamo qui per presentare un altro elemento aggiuntivo del sistema di digitalizzazione che il Comune di Messina sta continuando ad attuare anche nel contesto delle Società partecipate che coinvolge le modalità di erogazione dei servizi di pubblica utilità, come nel caso di quello idrico, quale strumento per ottimizzare la gestione dei processi, efficientare l’uso della risorsa e migliorare sempre più l’attenzione all’utenza”, ha evidenziato Basile. “La nuova piattaforma – ha proseguito la Presidente Bonasera – rappresenta il completamento di un servizio avviato nel 2019 dedicato interamente all’utenza con l’obiettivo di creare uno spazio di coinvolgimento maggiore, fatto di comunicazione trasparente e immediata, semplificando l’espletamento delle pratiche amministrative”. La nuova piattaforma sarà attiva dal 3 ottobre prossimo e relativamente all’aspetto tecnico dei nuovi servizi digitali il rappresentate di AMAM Cicala ha illustrato nei dettagli il funzionamento che consentirà di eseguire pagamenti e pratiche contrattuali accedendo tramite SPID, CIE, CNS E PAGOPA. I cittadini potranno presentare quindi istanze di allacci, volture, ottenere certificati, duplicati di fatture e altre operazioni, senza doversi recare direttamente agli uffici e senza necessità di registrarsi sul portale telematico. Per dare la possibilità di conoscere meglio il servizio Cicala ha aggiunto “è prevista anche una fase di formazione attraverso l’attivazione di uno sportello presso la sede dell’Azienda che metterà a disposizione dell’utenza dei pc per essere supportata da operatori nei vari passaggi previsti dalla piattaforma. È nostro intendimento coinvolgere società di servizi, quali Caf o amministratori di condominio per l’assistenza agli utenti. Una piattaforma quindi a 360 gradi in termini di sicurezza per l’utenza in quanto si accede appunto tramite SPID o Carta di identità elettronica, e la richiesta si completa con firma digitale, e al tempo stesso il cittadino ha la possibilità di monitorare l’iter della propria pratica”, ha concluso Cicala. “Si perfeziona l’azione di digitalizzazione dei servizi amministrativi di AMAM finalizzata a snellire l’iter burocratico – ha aggiunto il Direttore Generale facente funzioni Puccio – avviata già con l’Amministrazione De Luca e i vertici aziendali, che oggi compie un passo in avanti fondamentale. Consentire a tutti i cittadini di potere accedere ai servizi amministrativi di AMAM da remoto, senza incontrare difficoltà tecniche e di alfabetizzazione informatica, contribuendo così alla piena adozione delle buone pratiche di accessibilità digitale, alle norme ARERA”. Pertanto, dal 3 ottobre prossimo con gli strumenti digitali SPID, CIE, CNS E PAGOPA, la PIATTAFORMA WEB “K-WATER” dedicata all’utenza di AMAM sarà accessibile immediatamente e saranno disponibili i seguenti servizi:
Presentazione di ogni istanza da remoto, anche di tutte quelle che oggi
necessitano di firma dell’utente (nuovi contratti, volture, cessazioni, etc.) e la Firma
autentica avverrà tramite un sistema di firma digitale certificata con conferma OTP
dal telefonino dell’utente;
Comunicazione autolettura con foto ed inserimento entro 72h nella scheda
dell’utente;
Accesso a dati economici, fatture, duplicati, stampe e pagamenti online;
Segnalazione Ticket e relativo monitoraggio anche con notifica mail/sms;
I vantaggi della piattaforma “rappresenta uno strumento utile per verificare, con una reportistica sullo stato dei servizi aggiornata costantemente, le performances in funzione della Carta dei Servizi e definire dunque le azioni più opportune di sviluppo dell’azienda e del servizio idrico integrato”, ha concluso la governance aziendale.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments