MESSINA. Non tre mesi ma tre anni. È la condanna inflitta ai consiglieri comunali Libero Gioveni e Nora Scuderi. Il Tribunale di Messina ha corretto l’errore materiale presente nel dispositivo della sentenza di Gettopoli, rettificando il documento. Il giudice Silvana Grasso aveva letto correttamente l’ammontare della pena, riportata poi in maniera erronea a causa di un “refuso del computer”.  Per i due consiglieri il pubblico ministero, Francesco Massara, aveva chiesto l’assoluzione.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments