MESSINA. I candidati di Fratelli d’Italia in lista per il proporzionale alla Camera dei Deputati si presenteranno venerdì mattina alle 11 nella sala Commissioni di Palazzo Zanca, con una lista che definiscono “dalla forte identità, con candidati di qualità, tutti professionisti affermati e fortemente radicati, espressione del territorio e non delle nomenclature di potere e familistiche”.

“Ci siamo battuti per una lista pulita, espressione del territorio, siamo stati tra i primi a dire di no alle ingombranti candidature calate dall’alto e abbiamo avuto ragione”, spiega Giuseppe Sottile, candidato alla Camera, dirigente nazionale e coordinatore provinciale del partito. “Ora è tempo di andare avanti,  portando sul tavolo nazionale le nostre priorità, che sono appunto quelle della gente della nostra provincia: la lotta per l’ambiente, a partire dalla battaglia contro l’inceneritore della Valle del Mela, il nodo dei lavoratori precari, la difesa dei presidi sanitari, le infrastrutture mancanti sul territorio come l’aeroporto del Mela, la battaglia per l’autorità portuale.

Quarantasei anni, avvocato sposato ad una collega, due figlie, Giuseppe Sottile è dirigente di Fratelli d’Italia sin dal 2013. Istruttore e ex campione di arti marziali, appassionato ambientalista, da sempre simpatizzante di destra, ha abbandonato quella locale quando lo strapotere dei “colonnelli” ha “scolorito” i valori della destra sociale. Sua la scommessa, vinta, dell’oggi deputato regionale Antonio Catalfamo.

Con lui, venerdì, ci saranno i deputati regionali del movimento e i candidati della lista, Ella Bucalo (direttore amministrativo dell’Istituto Nicolò Copernico), Chiara Sterrantino, già candidata alle regionali con la lista Diventerà Bellissima, il presidente del consiglio comunale di Naso, Gaetano Nanì, consulente del lavoro, che è anche dirigente provinciale di Fratelli d’Italia.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments