MESSINA. Ha coinvolto anche due giovani messinesi, Sergio Maggio (in executive team) e Marco Gervasi (in qualità di speaker), la prima edizione di TEDxFiesole, il format di origine statunitense diffusosi in tutto il mondo e appena sbarcato nel capoluogo toscano grazie alla vision dell’imprenditore fiorentino Claudio Pedretti. Dopo anni di condivisione accademica in Sicilia e di istanze di riqualificazione culturale e sociale, Maggio e Gervasi, oggi professionisti di due settori diversi – l’uno proveniente dal mondo assicurativo, l’altro da quello dell’energia – si sono ritrovati, fuori sede, accomunati dalla voglia di contribuire alla formazione di una più ampia consapevolezza sugli obiettivi in gioco.

«Con il mio speech, Sustainability is a Joke, ho provato ad analizzare il vasto campo della sostenibilità interrogando gli ospiti su quanto essa sia concreta o solo uno scherzo – dichiara Gervasi. Ho concluso con un messaggio di speranza, pur partendo da un futuro distopico in cui non riusciamo a raggiungere i famosi net-zero target e il pianeta terra non è più come lo conosciamo oggi. Perché la realtà è che oggi abbiamo tutte le capacità e il tempo per agire e far sì che la sostenibilità non sia più un joke ma tante azioni concrete. Possiamo e dobbiamo puntare su consapevolezza (awareness), formazione (education) e azioni (actions)».

«Sono trascorsi solo sei mesi da quando Claudio, in un coworking a Milano, mi ha proposto di realizzare TEDxFiesole – afferma Maggio – Eravamo solo all’inizio, ma c’erano già tantissime idee. Averle realizzate oggi è aver realizzato un sogno e aver gettato basi solide per il futuro. È stata una sfida importante sul piano organizzativo, considerando i tempi a disposizione e la portata dell’evento, con cui volevamo sin da subito puntare in alto: abbiamo connesso persone provenienti da tutti i continenti, vogliamo farlo ancora».

“Claudio Pedretti, il cui ambito professionale si lega alla sostenibilità e all’accesso all’energia in Paesi in via di sviluppo, in particolare del continente africano – si legge in una nota stampa – è da sempre attento a tematiche di grande importanza per il pianeta e la convivenza degli esseri umani, ispirato da un background radicalmente culturale e politico a cui eventi come i TED talk uniscono il valore della divulgazione e della condivisione su vasta scala. Tra gli obiettivi del programma di eventi, che si sono svolti dal 15 al 17 settembre a Firenze, rientra la creazione di connessioni tra le persone, la messa in rete di soggetti coinvolti a vario titolo: chi guida, chi investe, chi partecipa, cioè decision makers, personalità afferenti a fondi di investimento pubblici e privati, tutte e tutti coloro il cui interesse è rivolto a un diverso modo di abitare il nostro pianeta. L’occasione è stata utile inoltre per il lancio della Fondazione The Club of Fiesole presso la sede della prestigiosa Villa Bardini, a Firenze. A Renewed Humanism, un umanesimo «rinnovato», è stato il titolo scelto per significare la sfida globale alla quale l’umanità è chiamata: una coabitazione che passa dall’energia pulita, dall’imprenditoria sociale, dall’attenzione al clima e dalla finanza sostenibile, non senza l’aiuto delle nuove tecnologie. Il tema fa eco alla grande proposta di rigenerazione dell’umanesimo teorizzata dal filosofo francese Edgar Morin (che nel 2002, tra l’altro, ha ottenuto la laurea honoris causa in filosofia su iniziativa del Centro studi a lui intitolato e ospitato dall’Università di Messina)».

Tra gli ospiti di rilievo: Manuel Pulgar-Vidal, Global Leader, Climate & Energy, WWF-International, Alisa Cohn, Author, From Start-up to Grown-up and Executive Coach, Ralph Chami, Assistant Director, IMF. Financial Economist, Co-Founder, Blue Green Future & Rebalance Earth, Juan Chang, Head of Technical Operations Permian Global. Sul palco di TEDxFiesole anche l’artista siciliano Giovanni Caccamo, che ha emozionato il pubblico intonando a cappella Il Cambiamento, il singolo dedicato al rapporto tra uomo e natura e La Cura del Maestro Franco Battiato.

L’evento è stato patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dalla Città di Fiesole. Tra i partner: Unicoop Firenze, Fondazione Cassa Risparmio Firenze, Consorzio della Vernaccia di San Gimignano, Fondazione NOI – Legacoop Toscana.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments