FRANCAVILLA. I Carabinieri di Francavilla di Sicilia hanno arrestato un 37enne del posto, di cui vengono fornite solo le iniziali, F.G., accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una concittadina, che ha presentato una denuncia il giorno stesso dell’aggressione, avvenuta qualche giorno fa.

Mentre si trovava all’interno del garage della propria abitazione, appena entrata in macchina per recarsi a lavoro, la vittima è stata raggiunta dall’aggressore, che le si è scagliato addosso, tappandole la bocca con una mano ed intimandole di stare zitta, mentre con l’altra mano ha iniziato a palpeggiarla. La donna è riuscita a reagire,  colpendo il giovane e facendolo allontanare.

Uscita dal garage, la stessa ha poi incrociato l’aggressore, che a bordo di una macchina tentava di fuggire.

In sede di querela, la vittima ha ricostruito tutti i momenti dell’aggressione, fornendo ai Carabinieri tutti i dettagli utili. 

Sulla scorta delle indicazioni fornite, mentre si trovavano per strada, le forze dell’ordine hanno rintracciato la macchina descritta dalla donna e il conducente, che è stato condotto in caserma.

Il 37enne è stato quindi riconosciuto dalla vittima grazie alle foto scattate dagli agenti, inserite in un album con altre foto che sono state sottoposte poi alla vittima.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato nella Casa Circondariale di Caltagirone (CT) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments