MESSINA. Che sia stato uno dei momenti più belli della sua vita, Renato Accorinti non lo ha mai nascosto. Al punto che la visita del Dalai Lama a Messina gli ha scatenato un entusiasmo che ha deciso di condividire con tutti, distribuendo ringraziamenti. E pure qualche numero non esattamente preciso. Probabilmente per un refuso di battitura, gli spettatori complessivi del leader spirituale tibetano a Messina e Taormina, dai più di tremila che effettivamente erano, nella lettera sono diventati trentamila.

Un piccolo inciampo che non toglie nulla alla felicità di Accorinti, che per lettera l’ha condivisa con chi questo successo ha fatto sì che si verificasse”

“Resteranno a lungo vivi nel ricordo dei messinesi gli intensi momenti di sentita partecipazione alla “Visita di Sua Santità XIV Tenzin Gyatso, il Dalai Lama a Messina e Taormina”, che ha visto una partecipazione di pubblico oltre ogni rosea aspettativa con la presenza di più di trentamila persone che hanno affollato i Teatri. Come Sindaco, desidero ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per l’organizzazione di questo evento davvero storico per la nostra città. Un grazie doveroso va a Tseten S. Chhoekyapa, il Segretario personale di sua santità., e a Ngodup Dorjee, suo rappresentante, per l’opportunità che è stata offerta alla Città Metropolitana di Messina di ospitare una grandiosa manifestazione e vivere due intense giornate dedicate alla cultura della pace e della fratellanza. La perfetta riuscita di tutte le iniziative è avvenuta grazie alla massima collaborazione con le Prefetture e le Questure di Catania e Messina e con il Commissariato di Taormina, che hanno curato ogni aspetto della sicurezza con una grande sinergia tra forze dell’Ordine, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Provinciale, Emergenza Sanitaria, consentendo che tutto si svolgesse nel migliore dei modi. Ai prefetti, Francesca Ferrandino e  Silvana Riccio e ai questori, Mario Finocchiaro e Giuseppe Gualtieri, rispettivamente di Messina e Catania, al direttore generale dell’ASP di Messina, Gaetano Sirna in primis, ma a tutto il personale delle Forze dell’Ordine e del Servizio Sanitario, va la mia gratitudine. Un sentito ringraziamento lo rivolgo alla presidentessa della SAC Aeroporto di Catania,  Daniela Baglieri, e al suo staff per essersi prodigati al fine di garantire una perfetta accoglienza con cerimoniale di sua sua santità, al suo arrivo a bordo pista, nonché per la comunicazione espletata dal proprio Ufficio Stampa. Un particolare ringraziamento va al commissario, Pietro Di Miceli ed al direttore della Fondazione Taormina Arte, Ninni Panzera, e a Francesca Cannavò, Elisabetta Gullotta, Emy Mammoliti ed Elisabetta Monaco che hanno lavorato con grande dedizione e senza sosta a questo progetto. Voglio ricordare, inoltre, la direttrice del “Parco Archeologico di Taormina”,  Venera Greco e il sovrintendente  Egidio Bernava ed il presidente Luciano Fiorino del “Teatro Vittorio Emanuele di Messina”, e tutto il loro personale. Efficace è stata, infine, l’attività d’informazione da parte dei media, e quindi anche alle testate giornalistiche e alle tv locali e regionali, va un doveroso riconoscimento, coordinata dagli addetti atampa  Sergio Colosi e  Sergio Spadaro, rispettivamente del Comune di Messina e della Città Metropolitana di Messina. Infine, porgo i ringraziamenti personali di sua santità il Dalai Lama che, attraverso una missiva a me indirizzata, ha manifestato il suo apprezzamento e la sua gratitudine per l’attività scolta da tutte le parti attive nell’organizzazione che hanno operato in modo che un così importante evento si svolgesse nel migliore dei modi; desidero condividerli con tutti Voi e con tutte le Autorità intervenute tra cui, l’assessore regionale ai Beni Culturali, Aurora Notarianni e assessore regionale al Turismo, Antony Barbagallo ed il sindaco di Catania,  Vincenzo Bianco ed il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, ed a sua eminenza monsignor Giovanni Accolla, arcivescovo metropolita di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela, grazie ad ognuno di Voi per l’entusiastico impegno.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments