PALERMO. È in continuo aumento il numero di contagi da coronavirus in Sicilia, che oggi attesta 89 nuovi casi arrivando al primo posto per incremento di contagi con quota 538 casi in totale. Di questi, 44 sono ricoverati con sintomi, 6 in terapia intensiva, 488 in isolamento domiciliare e 1 paziente è guarito, per un totale di 2860 tamponi effettuati.

Nessun nuovo caso a Messina, i nuovi contagi sono così distribuiti: 72 a Ragusa, 7 a Siracusa, 5 a Palermo e 5 a Catania.

Degli 89 tamponi risultati positivi, 64 sono di migranti ospiti di un hotspot a Pozzallo, che si uniscono agli altri casi già presenti nella struttura, arrivando ad un totale di 73.

Il prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza, ha preannunciato l’arrivo, il prossimo lunedì, dell’esercito. Anche l’Assessore Siciliano alla Salute Ruggero Razza ha preso parola in merito “Ho appena appreso dai sanitari dell’Asp di Ragusa che a Pozzallo altri 64 migranti ospiti dell’hotspot sono risultati positivi al Coronavirus. Tutto questo in un solo giorno! Spero che adesso si capisca perché da mesi parliamo della necessità di un protocollo sanitario e di pesanti sottovalutazioni da parte di Roma”

“Le (non) decisioni adottate – ha aggiunto Razza in una dichiarazione riportata dall’Ansa – stanno contribuendo drasticamente al contagio continuo dei migranti tra loro con pesanti ripercussioni in termini di sicurezza. Spero che ora tutti comprendano che nessuno ha mai voluto strumentalizzare alcunché: semmai si sta verificando semplicemente quello che avevamo rappresentato da subito alle autorità competenti. Basta. La Sicilia non lo merita!”

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments