MESSINA. Dopo i commercianti e gli esercenti, sabato, stamattina è toccato a proprietari e gestori di palestre di scendere in piazza per protestare contro le misure anti contagio da coronavirus contenute nel dpcm, che per un mese dicono stop all’attività di in palestre e centri Fitness.

La manifestazione è nata con i lavoratori del settore riuniti davanti ad un centro fitness sulla strada statale 114: i costi sostenuti per adeguarsi alle prescrizioni di legge, le difficoltà nella ripartenza dopo il lockdown, e adesso mese di chiusura, spiegano, per molti di loro potrebbe rappresentare un colpo di grazia.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments