MESSINA. Segnalazione da parte del “Codacons” al Dipartimento di mobilità urbana del Comune di Messina: “Non rilascia i contrassegni di parcheggio per disabili a fronte di regolare delega scritta con la quale si presentano i familiari per il ritiro dei pass, adducendo di non poterli consegnare in quanto – secondo la discutibile interpretazione dell’ufficio – i documenti di identità e di riconoscimento vanno consegnati esclusivamente ai soggetti titolari del beneficio”, si legge sul comunicato.

Il procedimento, infatti, prevede di presentare una ulteriore istanza,  con allegata certificazione del medico curante, per poi ottenere la consegna domiciliare del contrassegno. Tutto a spese del disabile.

“E’ esplicitamente previsto dal Ministero dell’Interno che il cittadino si avvalga dell’uso della delega anche per il ritiro di documenti e che l’interpretazione fornita dal Dipartimento appare come  una mortificazione dei diritti dei cittadini disabili e delle normative che li tutelano, oltre che un aggravio per i familiari che spesso si trovano costretti recarsi in vari luoghi, sottraendo tempo prezioso alla cura dei propri cari affetti da patologie invalidanti”, afferma l’avvocato Antonio Cardile, presidente del “Codacons”.

“Confidiamo nell’intervento del neo Sindaco affinché venga emesso un atto di indirizzo che semplifichi e velocizzi le procedure per il rilascio del pass invalidi a chi ne ha diritto. Si tratta di un intervento a costo zero, che semplificherebbe la vita ai cittadini e renderebbe più snella l’attività amministrativa”, conclude il presidente.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments