MESSINA. Tra “Il cortile delle sette fate” di Nadia Terranova e “Per amore della Monnalisa di Lelio Bonaccorso c’è un mare fatto di fumetti, romanzi, saggi e storie, tutti scritti da messinesi, grandi e piccoli. Cinque opere letterarie su leggende, miti e storie della città, da regalare questo Natale.

“Nel ventre dell’orca” di Michela De Domenico

Il graphic novel dell’architetta e fumettista Michela De Domenico è un racconto di invenzione che, come descritto anche dalla casa editrice Mesogea, vede al centro tre protagonisti reali: Moshe Kahn, il traduttore in tedesco di “Horcynus Orca”, il romanzo di Stefano D’Arrigo; il romanzo stesso; i luoghi in cui si svolge. Moshe per meglio entrare nello spirito del libro e riuscire a restituirne l’unicità in tedesco si stabilisce nel borgo marinaro di Torre Faro tentando l’azzardo di abitare il proprio e un altro mondo, un’altra Storia, di ascoltarne e restituirne le voci. Ma già durante il viaggio verso la Sicilia, personaggi e situazioni del romanzo lo risucchiano in un’atmosfera onirica e, fin dal momento in cui sbarca in città, il confine tra la vita reale e le pagine del libro si fa sempre più indistinto trascinandolo, come le correnti dello Stretto, in un gorgo di immaginario e ragione da cui rischia di essere travolto. E sarà lo sguardo “da dentro” del traduttore a condurci ad alcuni episodi di Horcynus Orca, alla sua travagliata creazione, alla figura enigmatica di Stefano D’Arrigo. Come l’autore il traduttore non fa che entrare nel ventre dell’Orca, nella metamorfosi insidiosa e feconda che sempre conosce la letteratura quando si traduce in altre forme. Qui l’Odissea del traduttore per la prima volta diventa fumetto.

“Viaggio nell’antica Grecia”– di Leonardo Lindia

La prima opera letteraria del piccolo autore di dieci anni c(he scrive storie da quando ne aveva sei) è un viaggio nell’Antica Grecia, fatto a cavallo delle fantasie di un bambino. Fantasie che ha voluto condividere in una storia dove è protagonista con i suoi compagni di classe. «Vorrei scrivere storie e disegnare i personaggi come faceva Walt Disney» ha raccontato Leonardo, perché un’ altra sua passione è disegnare. Il suo modello di artista è Lelio Bonaccorso, che ha realizzato la copertina del libro. Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice Edas.

“Paola-una storia vera”- di Nino Frassica

Con prefazione di Valerio Lundini e Maccio Capatonda: «Questo romanzo è tratto da una storia realmente accaduta negli anni ’89-’90 in Sicilia. Possiedo documenti, foto, registrazioni e filmati che confermano che questa è “una storia vera”. I nomi dei personaggi sono stati sostituiti dall’autore, per rispetto delle persone coinvolte e delle loro famiglie. Per volontà di Mondadori Electa l’età dei personaggi femminili è stata aumentata di anni 10. Invece l’età dei personaggi maschili è stata abbassata di anni 2. Da questo libro verrà tratto un film. Il protagonista sarà il soldato Carlo, mai citato nel romanzo (interpretato da Luca Marinelli). Nel film, Elisa detta “Eli”, la fidanzata di Carlo anch’essa mai nominata in queste pagine, è interpretata da Isabella Ragonese. La regia sarà di Matteo Garrone che ha deciso di togliere del tutto il personaggio di Paola. Musiche di Domenico Modugno (citato a pag. 38 del romanzo). Il film sarà girato integralmente in Puglia. Le riprese inizieranno il 6. La produzione non ha ancora deciso il mese. Titolo provvisorio del film Questo non me la conta giusta. Matteo Garrone intervistato da “Ciak” ha detto: “Sono indeciso se portare questo film al festival di Berlino o andare al matrimonio di mio cugino Tommaso a Torino”»

Il pavone e il gatto sul piedistallo“- Emanuela Ravidà

Le trentatré tavole a colori realizzate dall’artista messinese raccontano attraverso colori brillanti e dettagli minuzioni la storia di Aurelio. I pavoni della villa di Ponteverde trascorrono felici le giornate sotto lo sguardo meravigliato dei tanti curiosi che vanno ad ammirarli. Tutti tranne Aurelio, ormai vecchio e spelacchiato. Una mattina, però, trova il coraggio di superare lo steccato che separa il giardino dal mondo e da quel momento la sua storia si intreccia con quella di un insolito gatto che vive su un piedistallo e del suo bizzarro padrone. Questo incontro segna l’inizio di un’amicizia che cambierà le loro vite per sempre e li porterà a comprendere il valore del tempo, della libertà e del talento di ciascuno.

“Il mio blog su Lettera Emme”- di Sergio Todesco

Cinque anni di contributi, riflessioni e pensieri su Messina e sull’Italia che cambia scritti sul blog di Lettera Emme e ora divisi in due volumi. Il primo, edito da Armando Siciliano editore e uscito a dicembre, raccoglie il primo blocco di interventi pubblicati tra il 2017 e il 2018.

 

N.B. I libri sono stati selezionati a campione in base ai generi e sulla base dei comunicati arrivati nel corso dell’anno alla redazione di Lettera Emme.

 

 

 

 

 

 

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments