MESSINA. La nuova passione di Cateno De Luca, la musica, porterà Messina a diventare la “città della musica” e degli eventi. Lo ha illustrato il sindaco, spiegando la strategia di promozione del territorio attraverso il rilancio del territorio, “che coinvolga tutta la città”. Gli eventi coinvolgeranno quartieri (“abbiamo giù avuto interlocuzione con i presidenti di circoscrizione”, ha spiegato) e parrocchie, “auditorium in cui si svilupperanno una serie di iniziative musicali”.

Il progetto più innovativo riguarda le scuole: una “battaglia delle band” tra istituti superiori, con un gruppo musicale per ogni anno scolastico in competizione con gli omologhi studenti delle altre scuole.

Alle band cittadine, il comune di Messina darà la possibilità di esibirsi nei palazzi storico-culturali di Messina, che apriranno le loro porte per “consegnarli al loro talento”, ha spiegato la vicesindaca Carlotta Previti. Il progetto inizierà a natale con eventi calendarizzati quotidianamente, a partire dai villaggi, con gli eventi di musica classica curati dal conservatorio Corelli. Ci sarà un gruppo di esperti di musica che selezioneranno, dopo una manifestazione di interesse per le candidature, le band (e i solisti) che si esibiranno. Dalle scuole arriverà il massimo supporto, ha spiegato l’assessora alla Cultura Laura Tringali.

Secondo Francesco Gallo, assessore con delega agli Spettacoli, la ripartenza si vedrà al concerto di Capodanno, con “nomi di grandi artisti siciliani su una o più piazze” (ancora non ci sono contratti chiusi, ha specificato). A questi, nei finesettimana si aggiungeranno altri concerti o piccoli showcase che, secondo l’assessore, “motiveranno i turisti a passare una notte o più a Messina”, per un programma che soddisferà più gusti musicali. Annuisce l’assessore alla Cultura Enzo Caruso, che è anche un musicista (voce e chitarra dei Truvatura)

E la Casa del musicista? “Non ha nulla a che vedere con questa strategia”, sottolinea il sindaco Cateno De luca.

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Gianrico
Gianrico
13 Ottobre 2021 15:02

Ma quindi non si fa più il Casinò o il Casinò di Palazzo Zanca accoglierà il Festival dello Stretto in diretta concorrenza del Festival di Sanremo?