MESSINA. Si chiama Riccardo Russo, è messinese, è un carabiniere, e da ieri è un eroe per aver salvato la vita di un venticinquenne colto da malore. E’ successo tutto ieri mentre Russo, in servizio in una caserma del catanzarese, ma in quel momento libero dal servizio, si è accorto che un giovane, dopo aver barcollato, è stramazzato al suolo. Le cronache locali raccontano di un intervento immediato e provvidenziale del carabiniere messinese, che ha praticato sul giovane, che non dava segni di vita e sembrava non respirasse, manovre salvavita ed un lungo massaggio cardiaco fino all’arrivo dell’ambulanza, diversi minuti dopo, e intervenuta dopo una serie di chiamate di Russoalla centrale operativa della compagnia carabinieri di Soverato, spiegando l’urgenza della situazione. Trasportato all’ospedale di Soverato, il ragazzo si è salvato: secondo i media locali, l’intervento di Riccardo Russo, che ha messo in pratica le tecniche apprese nei corsi di aggiornamento tenuti in caserma, gli ha praticamente salvato la vita.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments