MESSINA. Non è riuscita (al momento) l’impresa di attraversare lo Stretto di Messina in moto, tentata da Luca Colombo, che stamani ha tentato di colmare la distanza che separa la Sicilia dalla Calabria a bordo di una moto da cross Honda CRF 450R. Lo sportivo milanese già in passato aveva “planato” sul lago di Como conquistando il primato mondiale di velocità sull’acqua (104 km/h).

Partito da Torre Faro, Colombo si è arreso alle onde poco dopo la partenza, anche a causa delle condizioni meteo non ottimali, le stesse che gli avevano fatto rimandare la partenza di diverse giorni (inizialmente doveva attraversare lo Stretto fra il 17 e il 23 maggio.

«Dalle prime ore del mattino Luca era pronto per l’impresa sulla spiaggia di Torre Faro ma vi sono stati diversi stop imposti dalla Capitaneria di Porto per il passaggio di navi e traghetti – spiega il suo ufficio stampa – Poco prima delle otto di questa mattina sembrava ci fossero buone possibilità di riuscita e Luca, dopo una breve rincorsa per acquisire velocità, è entrato in acqua. Dopo una buona partenza il pilota ha però incontrato una serie ravvicinata di onde che, sommate alla corrente ascendente, hanno fatto uscire più volte dall’acqua la ruota posteriore facendo perdere alla sua moto la portanza necessaria per la planata».

Ci riproverà? «Questo è sicuro, ma temo che si dovrà rinviare a nuova data. La moto va smontata e ripulita da cima a fondo», dichiara sempre il suo ufficio stampa.

Di seguito il video, pubblicato sui social da un utente:

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments