MESSINA. L’isola pedonale continua a essere un caos senza fine. Si sa dove inizia, ma non dove finisce. Ancora questa mattina, infatti, nonostante l’intervento degli operatori che stavano procedendo a sistemare la segnaletica, le auto e i motorini hanno continuato ad attraversare la via dei mille e le vie perpendicolari come se niente fosse. Le transenne che sono state triplicate rispetto a domenica sera ma non sono servite a evitare la circolazione dei veicoli.

Pochi pedoni fortunatamente per via del giorno lavorativo e per colpa anche del freddo e del maltempo. Alcuni si sono improvvisati vigili per segnalare ai veicoli in movimento la presenza dell’isola. La situazione è stata questa non soltanto dal lato monte dell’area pedonale, ma anche da viale san martino. Oltre alla libera circolazione dei mezzi ancora auto parcheggiate lungo una via dei Mille dove in questo momento c’è il rischio concreto di essere travolti, alle spalle, da una macchina o da un motorino.

Ma le irregolarità non riguardano soltanto la scarsissima presenza di segnaletica e di transenne, ma anche di auto ancora parcheggiate lungo le aree dove doveva vigere il divieto obbligatorio per tutti i mezzi. Si aggiunga a questo l’assenza di qualsiasi simbolo natalizio ed ecco che l’aria di anarchia che si respira in quei pochi chilometri rende triste tutto il senso del passeggiare per le vetrine in cerca di regali. Ma anche questa è la conseguenza del caos organizzativo che non permette di far lavorare gli operai per la posa degli allestimenti natalizi.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments