MESSINA. Mille euro di risarcimento per un danno ad una ruota lungo l’autostrada A18 Messina-catania. E’ quanto ha richiesto, come rimborso per i danni (non solo al veicolo) una quarantacinquenne di Mineo, in provincia di Catania, che il 21 marzo 2021 ha distrutto la ruota del suo Mercedes Benz classe V mentre procedeva sulla corsia in direzione Messina, all’altezza della progressiva chilometrica 34, nel territorio comunale di Giardini Naxos: il tutto rilevato anche da una pattuglia della Polstrada di Messina, intervenuta sul posto. Quella “voragine” lo stesso giorno è costata la medesima sorte ad un’altra ventina di mezzi che ci sono finiti dentro.

Risultato, la automobilista ha dovuto chiamare il soccorso stradale, per una spesa di 430 euro, far trasportare il suo “bus navetta” in una carrozzeria, cambiare la gomma e far nuovamente regolare l’assetto del veicolo, per un esborso di ulteriori 250 euro. Ma la malcapitata viaggiava per lavoro, gestisce anche un’attività di autoservizi di noleggio con conducente e si stava recando a Messina per prelevare e trasportare un cliente: ha perso una commessa da trecento euro. In totale, dunque, un migliaio di euro polverizzati in pochi istanti.

La danneggiata si è dunque affidata ad una società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, che segue anche altri casi sul genere occorsi nei giorni scorsi e che naturalmente ha subito richiesto i danni per conto di tutti i suoi assistiti al Consorzio Autostrade Siciliane, corredando le richieste con tutta la documentazione comprovante gli incidenti e le spese sostenute.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments