MESSINA. Castroreale sul podio al Borgo dei Borghi 2018. Il comune messinese si piazza al secondo posto nella speciale classifica della Rai, superato solo da Gradara, nelle Marche, grazie ai voti delle giuria. Una scalata emozionante, scandita posizione dopo posizione nel corso della trasmissione condotta da Camila Raznovich e trasmessa ieri in prima serata su Rai 3. Un risultato ottenuto grazie all’imponente attività promozionale svolta dallo staff coordinato dal responsabile Antonino Sapienza, presidente dell’associazione Proposta Turistica 3.0 e nominato esperto dal Sindaco Alessandro Portaro in stretta collaborazione e sinergia con le principali entità territoriali: la Pro Loco Artemisia, il gruppo Amiamo Castroreale, l’associazione Andromeda ed il Piccolo Museo della Moto. La pagina facebook  “Castroreale Borgo dei Borghi 2018” realizzata per la competizione è stata decisiva, registrando un eccellente incremento di consensi, arrivando a più di 3 milioni di visualizzazioni ed accrescendo in maniera esponenziale l’interesse e la “brand reputation” della cittadina messinese. Un’influenza che ancora prima della fine del contest aveva già garantito ottimi risultati facendo registrare quasi 5000 visitatori provenienti da tutta la Sicilia in meno di cinque mesi.

“Il secondo posto – commenta Sapienza – è un risultato straordinario, ma siamo stati penalizzati dalla votazione della giuria, che ha influito il 33% per giurato rispetto al totale del web voting nel quale siamo certamente arrivati primi. Un lavoro promozionale minuzioso e professionale che ha visto adottare le migliori tecniche di marketing e web marketing, lavorando alacremente giorno e notte. Un virtuoso lavoro sinergico, svolto insieme a tutte le entità territoriali con un coordinamento eccellente gestito tra numerose difficoltà. La pagina facebook è stata decisiva: ogni contributo pubblicato è stato realizzato ad hoc per toccare il cuore dei siciliani ed incentivarli a votare ogni giorno. Migliaia i like su ogni post che si sono effettivamente tramutati in voti. I numerosi appelli sono stati recepiti dalla cittadinanza che ha risposto con senso di appartenenza e responsabilità. Una sfida che ovviamente continua, perché adesso come previsto nel cronoprogramma di sviluppo, continueremo a lavorare sull’asse turistico tirrenico che vedrà Castroreale centro culturale e vero e proprio hub turistico. Ed a breve termine pianificheremo anche una seria progettualità in ambito crocieristico”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments