Assalita per una multa. È successo stamattina a Clara Cappello, ausiliare del traffico per l’Atm, finita in ospedale per delle escoriazioni guaribili in quattro giorni. La donna aveva atteso con un collega più di un quarto d’ora prima di multare una macchina posteggiata sulle strisce blu senza gratta e sosta, con luci lampeggianti, in via Ugo Bassi. Una volta fatta la multa però il proprietario dell’autovettura è tornato, l’ha strappata, poi ha strappato il blocco delle multe alla donna e l’ha perfino spintonata facendola cadere.

Il proprietario, un ragazzo di 23/24 anni circa è stato denunciato e adesso indagano i carabinieri per risalire dalla descrizione e dalla targa all’identità dell’uomo. “Un fatto davvero grave – commenta l’assessore ai Trasporti e vicesindaco, Gaetano Cacciola. Sono tato io stesso durante una riunione avuta con i coordinatori degli ausiliari a chiedere una maggiore attenzione in via Ugo Bassi. Dopo la chiusura di Piazza Cairoli quella via è strategica per la mobilità, una via a due corsie di cui una è perennemente invasa dalla seconda fila. Sui controlli c’è un’ampia sinergia tra vigili municipali, metropolitani e ausiliari ma la reazione dei cittadini ai controlli è sempre aggressiva: nessuno reagisce alle multe con un minimo di imbarazzo, con l’atteggiamento contrario piuttosto. Chi è preposto ai controlli è un pubblico ufficiale, che venga aggredito è inaccettabile”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments