MESSINA. Dopo giorni di polemiche la decisione è stata presa: entro mercoledì 12 il “nostro” Polittico di San Gregorio verrà trasferito temporaneamente a Palermo. Il capolavoro di Antonello da Messina verrà ospitato infatti fino al prossimo 10 febbraio a Palazzo Abatellis, sede di una mostra curata dalla Regione Siciliana e da un privato, “Mondo Mostre”, che verrà inaugurata venerdì 14. L’esposizione, dedicata interamente al pittore messinese, sarà allestita con 17 opere dell’artista, fra le quali la celebre Annunciazione, ospitata nella Galleria regionale di Palazzo Bellomo a Siracusa. Una decisione imposta “dall’alto” alla quale lo storico dell’arte Paolo Giansiracusa, che ha chiesto anche le dimissioni dell’assessore regionale Sebastiano Tusa, ha deciso di opporsi, organizzando una protesta pacifica in scena questa mattina davanti al museo siracusano.

Come “contentino”, il MuMe riceverà n cambio il “trittico Malvagia” del pittore fiammingo Mabuse, opera senza dubbio minore rispetto al capolavoro antonelliano.

Nei giorni scorsi, in molti avevano manifestato la loro contrarietà al prestito dell’opera, che potrebbe poi essere trasferita temporaneamente a Milano, in una mostra analoga allestita a Palazzo Reale. Fra i tanti a protestare, anche il deputato regionale Franco De Domenico, che si era rivolto all’assessore Tusa, chiedendo chiarimenti sul trasferimento e sulle possibili conseguenze del “viaggio” per un quadro così fragile e pregiato. Lo spostamento, per l’esponente del Pd, “produrrebbe per il Museo di Messina un sicuro e significativo danno sia di immagine sia in relazione alla capacità di attrarre visitatori”.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments