MESSINA. L’Arma dei carabinieri ha festeggiato il 203° Anniversario della sua fondazione con una cerimonia militare che si è svolta all’interno della caserma “Bonsignore”, sede del comando interregionale “Culqualber” alla presenza di autorità, civili, militari e religiose. Alla cerimonia hanno partecipato i comandanti delle Legioni dei carabinieri di Calabria e di Sicilia il generale di Brigata Vincenzo Paticchio ed il generale di Brigata Riccardo Galletta. Dopo la lettura del messaggio del presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del comandante generale dell’Arma dei carabinieri ha preso la parola il generale di Divisione Luigi Robusto, comandante interregionale.

Un momento della cerimonia è stato dedicato alla lettura di un testo del generale della gendarmeria francese Ampert che ha tracciato la figura del carabiniere. Un testo recitato dall’attrice Mariapia Rizzo e che è stato richiamato anche dal generale di Divisione Luigi Robusto, comandante dell’Interregionale nel suo discorso “bisogna tenere fede a queste parole – ha detto  – che ancora oggi commuovono e sono attuali perché tanti di noi esprimono questi valori che in questa terra si possono affermare più che mai, ho trovato tanta cordialità e generosità”. Il generale Robusto, da 35 giorni arrivato al comando interregionale ha chiesto ai carabinieri di rinnovare l’impegno e di fare squadra .

 Alla manifestazione erano presenti anche i familiari dei carabinieri vittime del dovere, le vedove e gli orfano assistiti dall’Onaomac, le associazioni combattentistiche e d’arma della provincia e l’associazione nazionale carabinieri di Messina con il Labaro.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments