MESSINA. Non c’è pace per le linee dell’Atm: dal 26 marzo, infatti, il programma di esercizio del trasporto  pubblico locale di Messina subirà delle modifiche in termini di percorsi e orari. “Al fine di migliorare la funzionalità dei servizi”, spiegano dall’azienda.

Le linee interessate dal cambiamento – si legge in documento diffuso dall’azienda partecipata – saranno la 4, che effettuerà il capolinea allo Zir, percorrendo la strada statale 114, mentre la 5 avrà capolinea allo Zir e al villaggio di Mili San Pietro. La linea 18 farà capolinea al Cavallotti percorrendo via Garibaldi, via Cannizzaro e via La Farina, mentre la linea 24 transiterà in andata e ritorno dai villaggi di Sperone, Serri e Badessa. Poi c’è la linea 27 che effettuerà il percorso di andata il ritorno percorrendo tutta la Panoramica, e la 31 che effettuerà il capolinea all’ospedale Papardo e dalla statua di padre Pio. Molti i cambi di orario, che interesseranno ben diciassette linee.

Nonostante l’azienda abbia fatto le modifiche a percorsi ed orari di esercizio con intenti migliorativi, alcune zone della città, soprattutto i villaggi, saranno fortemente penalizzate. Castanea, per esempio: le corse passano da 8 a 6, perché sono stati soppressi i bus delle 9.55, al mattino, e quello delle 18.35, la sera, che non saranno sostituiti.

La linea 2, Altolia-Briga, registra la soppressione di quattro corse su quattordici, la linea 5 (Mili-Galati) passa da 15 corse a 9, la linea 7, di Tipoldo, ne perde “solo” quattro (da 15 a 11). Poi c’è la 8 bis, Santa Lucia- S. Filippo Inferiore, che passa da sei a quattro corse, la linea 9 (San Filippo Superiore/Cep) è quasi dimezzata, passando da 12 corse a sette, la linea 10 di San Giovannello si riduce da 19 a 15, la linea 12 di Bordonaro Inferiore ne perde una (da 10 a 9), la linea 14 (Camaro) passa da 14 a 11 corse, la linea 16 di Montepiselli mantiene le sue 13 corse (ma cambiano gli orari), la linea 17, Città nuova/Cavallotti, passa da 14 a 11, la linea 18 (San Michele-Castronovo) si incrementa invece da 11 a 14 corse, la 19 da Giostra a Cavallotti ne perde una (da 11 a 10), la linea 22 (Basile-Conca d’oro) passa da 17 a 12, la linea 24, della Panoramica, da quindici corse ne perde una, la linea 29 (Castanea) ne perde 2, la linea 31 cambia percorso e guadagna dieci corse (da 15 a 25), infine la linea 33 da Ponte Gallo, via autostrada, ne guadagna una, passando da 11 a 12.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments