MESSINA. “Non è vero che dall’1 ottobre Trenitalia si accinge a cancellare i collegamenti Intercity Notte tra la Sicilia e Roma”. Lo spiega la stessa azienda al sito Travelnostop, tentando di rispondere alla sollevazione di scudi degli ultimi giorni alla notizia della soppressione di un convoglio a lunga percorrenza.

“L’ipotesi su cui si sta ragionando con il ministero dei Trasporti, committente e finanziatore insieme al Ministero dell’Economia di questo servizio – precisa Trenitalia in un comunicato – è la possibile rimodulazione dell’offerta: dalle attuali quattro corse (2 Intercity Notte Roma-Sicilia e 2 Sicilia-Roma) a 2 corse giornaliere, una da e una verso l’isola, sempre con partenze da Siracusa e Palermo in due sezioni che si congiungono e disgiungono a Messina”.

Perchè questa “rimodulazione”, che di fatto è un dimezzamento dell’offerta? “Un utilizzo più razionale delle risorse pubbliche”, fa sapere l’azienda, secondo la quale nei primi 8 mesi dell’anno la capienza di treni, eccetto alcuni giorni, non solo non è mai stata saturata, ma vagoni hanno viaggiato con più della metà dei posti vuoti.

“La rimodulazione – continua la nota – prevedrebbe l’accorpamento dei due treni in un unico convoglio a composizione maggiorata (con più vetture e una capienza di 792 posti) in grado non solo di soddisfare ampiamente la domanda espressa fino a oggi, ma di assorbirne ancora altra, e in abbondanza”. Nei periodi dell’anno dove la domanda è solita crescere (periodo estivo, festività natalizie e pasquali), d’intesa con il Ministero dei trasporti – conclude la nota di Trenitalia – sarebbe predisposta un’offerta straordinaria ad hoc.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments