MESSINA. Con lo scoccare delle 20, si è concluso il mese di indiscrezioni su chi si candiderà alle politiche di marzo. Molte conferme, qualche sorpresa, un paio di nomi da grattacapi e mal di pancia assortiti, soprattutto nei due schieramenti principali. Nel centrodestra, Emilia Barrile si è dimessa in aperta contestazione con scelte “familiaristiche e interne al cerchio magico” all’interno di Forza Italia, il Pd si è ritrovato una capolista toscana nonostante in un documento la direzione provinciale aveva scritto che non sarebbero state tollerate “scelte imposte dall’alto”.

Nel centrodestra le ultime ore sono state frenetiche, con candidature masticate e risputate. Alla fine, dal caos sono usciti i nomi che pressochè tutti attendevano: nei collegi uninominali alla Camera a Messina Matilde Siracusano, a Barcellona l’uscente Maria Tindara Gullo, ad Enna (in cui votano anche i comuni di Acquedolci, Capizzi, Caronia, Castel di Lucio, Cesarò, Mistretta, Motta d‟Affermo, Pettineo, Reitano, San Fratello, San Teodoro, Sant‟Agata di Militello, Santo Stefano di Camastra, Tusa) il redivivo Carmelo Lo Monte. Per il senato, via libera ad Urania Papatheu, ex commissario della Fiera nel decennio scorso. Nel “listino” del collegio di Messina la capolista sarà Stefania Prestigiacomo, poi l’ex deputato regionale non confermato Nino Germanà, Elisabetta Formica (consigliere comunale di san Pier Niceto e figlia dell’altro ex deputato regionale non confermato Santi Formica), e Dario Moscato. Resta clamorosamente fuori dai giochi l’ex deputato regionale, e cognato di Francantonio Genovese, Franco Rinaldi.

Nessuna sorpresa nel centrosinistra: le candidature erano già state sottoscritte da un notaio proprio per evitare sorprese delle ultime ore. E quindi nel collegio Sicilia 2 – 01, che comprende Messina ed Enna, dietro la capolista Maria Elena Boschi si saranno il rettore dell’ateneo messinese Pietro Navarra, Rosa Maria di Giorgi e Pippo Laccoto, ex deputato regionale non confermato alle elezioni di novembre. Al Senato, invece, Fabio D’Amore, presidente dell’Ersu, è al quarto posto nel collegio della Sicilia orientale di Catania, Messina e Siracusa. Davanti a lui Valeria Sudano capolista, poi Beppe Picciolo e Alessandra Furnari. All’uninominale, Navarra correrà nel collegio Sicilia 2 di Messina per la Camera e Fabio D’Amore per il senato.

Tutte scelte “dal territorio”, invece, per il Movimento 5 stelle, delle “parlamentarie” correranno col proporzionale collegio Sicilia 2 – 01 di Messina, Barcellona Pozzo di Gotto ed Enna, gli uscenti Alessio Villarosa e Francesco D’uva, poi Angela Raffa e Antonella Papiro. Per l’uninominale alla Camera, di nuovo D’Uva a Messina e Villarosa a Barcellona Pozzo di Gotto, mentre per il Senato c’è Grazia D’Angelo. Sorpresa dell’ultima ora, nel listino proporzionale plurinominale collegio Sicilia 1 (orientale) spunta a sorpresa Barbara Floridia, professoressa di lettere al Maurolico e già candidata a sindaco di Venetico.

Liberi e uguali, invece, al collegio uninominale Camera Messina presenta Gabriele Siracusano, imprenditore assicurativo e già presidente dell’ATM di Messina, mentre a Barcellona ci sarà Francesca Pietropaolo, imprenditrice assicurativa, impegnata nel campo della cultura. Al senato toccherà a Gaetano Tirrito, funzionario Inps, già dirigente politico. Nel plurinominale della Camera Messina-Enna il capolista è Guglielmo Epifani, già segretario generale della Cgil e segretario del Pd, seguito da Maria Flavia Timbro, avvocato messinese e dirigente regionale di Articolo Uno MDP. In lista anche Alessandra Minniti, insegnate e Segretaria Provinciale di Sinistra Italiana. Nel Plurinominale del Senato Sicilia Orientale la capolista è Franca Antoci, giornalista della Sicilia.

La nuova formazione Potere al popolo, che ospita transfughi comunisti da ogni dove, schiera per la Camera lo studente Andrea Abbate al plurinominale e uninominale Messina, il professore di Galati Mamertino Fabio Cannizzaro candidato all’uninominale Barcellona, quindi Samanta Cinnirella al plurinominale e in altri collegi, Placido Giordano e Stefania Zingale al plurinominale, e Gaspare Di Stefano al plurinominale di Enna.

Al Senato correranno invece Annalaura Russo, candidata al plurinominale e uninominale Messina ed il consigliere della quarta circoscrizione Santino Bonfiglio, candidato al plurinominale con Eveline Amari e Luca Cangemi.

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments