Coronavirus, Athena chiede la riduzione delle tasse universitarie

La proposta della neonata associazione nasce "a causa dell’interruzione della normale erogazione dei servizi", chiedendo, inoltre, una rimodulazione dei crediti formativi universitari e una tutela per gli studenti fuori sede e i loro contratti di locazione

 

MESSINA. Dopo le tante iniziative portate avanti dall’Università degli studi di Messina, arrivano nuove proposte in ambito accademico, come quelle sottoscritte in una nota indirizzata al rettore dell’ateneo messinese, Salvatore Cuzzocrea, a nome dell’associazione universitaria Athena: la rimodulazione per questo anno accademico dei cfu necessari per i servizi del diritto allo studio, un intervento legislativo a tutela degli studenti fuori sede e dei loro contratti di locazione e la riduzione delle tasse universitarie.

Gabriele Billè, coordinatore dell’associazione fondata da Pasquale Andrea Calapso, in rappresentanza del direttivo formato oltre che da Billè e Calapso, anche da Fabio Bertolami, Matteo Cataldo e Alfredo Lombardi, ha infatti scritto una lettera al rettore congratulandosi per i risultati raggiunti e ponendo al centro alcune tematiche ancora non tenute in considerazione per agevolare la situazione di studenti fuorisede e non durante l’emergenza coronavirus.

“Chiediamo, in collaborazione con la confederazione SìAmoFuturo Sicilia, la rimodulazione per questo anno accademico dei cfu necessari per i servizi del diritto allo studio, data l’alterazione della normale attività didattica, tutelando chi ha perso o chi potrebbe perdere sessioni di esami e corsi (si pensi a tutte le attività strettamente pratiche non svolgibili in via telematica), cercando di evitare ritardi nell’erogazione delle borse”

“Richiediamo – continuano – di sollecitare un intervento legislativo regionale e nazionale a tutela degli studenti fuori sede locatari e dei loro contratti di locazione, rientrati nelle proprie residenze a causa della chiusura degli atenei e di sollecitare un intervento legislativo per la riduzione delle tasse universitarie a causa dell’interruzione della normale erogazione dei servizi da parte delle università”.

“Chiediamo, dunque – concludono – che il rettore si faccia portavoce di tali istanze, presentate dalla nostra neonata associazione, nonché oggetto di discussione politica nazionale, nei confronti del ministro, della conferenza dei rettori delle università Italiane e dell’assessore della regione Sicilia Roberto Lagalla.”

1
Lascia un commento

avatar
400
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Giovanni Sicari Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Giovanni Sicari
Ospite
Giovanni Sicari

Durante la gestione del rettore Navarra, gli studenti meritevoli, ricevevano una targhetta di “Onore al merito” oltre ad un premio in denaro.
Con la gestione Cuzzocrea tale premio, INSPIEGABILMENTE, fu soppresso.
Invece di uno sconto immotivato, propongo di ripristinare il premio “Onore al merito” che oltre alla targhetta premio, comporterebbe l’azzeramento delle tasse universitarie per un anno.