MESSINA. La donna, alla 36esima settimana di gravidanza, si era recata in ospedale dove è stata sottoposta ad una ecografia perché lamentava dolori. Durante l’esame, tenutosi il 25 novembre, è emerso che il cuore del feto in grembo, una bimba, non batteva più. Adesso la procura ha aperto un’inchiesta e sono quattro i medici indagati per omicidio colposo.

Si tratta di un privato e tre professionisti pubblici, in questo momento sotto inchiesta dal sostituto procuratore Anna Maria Arena per atto dovuto per poter eseguire l’accertamento tecnico irreperibile.

Dopo l’esame che ha diagnosticato la morte della bimba, si è proseguito con il parto cesareo ma, durante l’intervento, sono sorte complicazioni anche per la donna, che si trova ricoverata in coma farmacologico nel reparto di rianimazione del Papardo a causa di una grave emorragia, più precisamente una cid (coagulazione intravasale disseminata).

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments