MESSINA. Dalla zona nord alla zona sud: tutto il litorale sarà ripulito e livellato dalla Messina Servizi in vista dell’avvio della stagione balneare. Gli interventi, cominciati già da ieri sia nella zona nord che nella zona sud, saranno eseguiti con l’impiego contestuale di due mezzi che partiranno da entrambe le estremità del comune per coprire tutta l’estensione della costa.  In alcuni tratti sarà necessaria anche la discesa in spiaggia di mezzi meccanici. L’impiego di questi  avverrà nello specifico per le zone di Sant’Agata, San Saba, Rodia, Marmora, Ortoliuzzo, Contesse, Mili, Galati e da Santa Margherita a Giampilieri.

Un cronoprogramma serrato, quello messo a punto dal presidente della Messina Servizi Pippo Lombardo, che impiegherà per i primi dieci giorni due mezzi, che lavoreranno contemporaneamente, mentre per ulteriori dieci ne utilizzerà soltanto uno. Venti giorni, secondo quanto stabilito quindi dal provvedimento firmato avantieri, quindi, in cui a lavorare saranno non soltanto i mezzi pesanti, ma anche gli operatori della società di gestione dei rifiuti che completeranno la pulizia delle coste manualmente effettuando, dove necessario, anche la scerbatura. Per l’ultima fase dei lavori verranno messi in campo anche i nuovi mezzi di cui si è dotato il parco della Messina Servizi.

A seguire saranno installate 75 mini isole ecologiche per la raccolta differenziata con contenitori da 120 litri per ogni tipologia di rifiuto differenziabile in spiaggia: carta e cartone, vetro, e plastica e metalli, oltre al sempre presente indifferenziato. Il costo dell’operazione sarà in totale di 25 mila euro: 15 mila per il noleggio a caldo dei mezzi e circa 10 mila per allestire le mini isole ecologiche. Per queste ultime sono stati acquistati soltanto i contenitori e le bandiere, mentre per il resto verranno riciclati i pali e i supporti già in dotazione alla Ato 3, con un risparmio di circa 50 mila euro.

 

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
12 Aprile 2019 7:47

Starà a noi rispettare e far rispettare le regole di comportamento civili per evitare che le nostre spiagge si trasformino in discariche.