Natale a Messina, rubati gli addobbi a Largo San Giacomo

La denuncia arriva dall'associazione Puli-AMO Messina che da quattro anni a questa parte si prende cura anche in periodo natalizio della zona antistante il Duomo. Rubato un filo di luce e danneggiati altri addobbi

 

MESSINA. Rubate le decorazioni natalizie di Largo San Giacomo. La denuncia arriva in un post pubblicato su Facebook dall’associazione Puli-AMO Messina. I volontari che da quattro anni a questa parte si prendono cura anche in periodo natalizio della zona antistante il Duomo, stamane hanno ritrovato decorazioni mancanti ed altre manomesse nottetempo.

“Non abbiamo fatto in tempo ad installare gli addobbi natalizi nell’area archeologica di Largo San Giacomo (come di consuetudine da quattro anni a questa parte) che, a distanza di neppure 24 ore, qualche inqualificabile individuo ha deciso di valicare le ringhiere che delimitano gli scavi, rubando uno dei quattro fili led ad energia solare che Puli-AMO Messina aveva posizionato attorno ad alcuni tronchi/aiuole”, scrivono i volontari.

“L’atto, commesso probabilmente in tarda serata, ha inoltre sconquassato parte degli addobbi, trovati oggi danneggiati e riversi a terra. Registrato inoltre un tentativo di manomissione ad uno dei fari installati per dar luce al tronco scolpito, sempre all’interno dell’area archeologica alle spalle del Duomo (attigua alla via S. Giacomo). Qui, fortunatamente, l’accurata installazione ha scongiurato l’ennesimo furto ai danni dell’intera collettività. Si ricorda, infatti, che gli addobbi e gli abbellimenti a Largo San Giacomo sono frutto di donazioni dei nostri affettuosi concittadini; un atto di fiducia e generosità a cui ricambiamo “donando” uno spazio pulito, addobbato e valorizzato”, aggiungono i ragazzi di Puli-AMO Messina.

“Durante questi ultimi quattro Natali a Largo San Giacomo, nessuno aveva mai osato oltrepassare la ringhiera per danneggiare e/o rubare addobbi e decorazioni. Quest’anno, purtroppo, registriamo l’increscioso accadimento a neppure 24 ore dall’installazione delle luci di natale. Probabilmente la mano che si è appropriata di un semplice filo di luci a energia solare aveva più bisogno di noi – e di voi – di sentire lo spirito natalizio. A lui auguriamo che questo triste gesto possa accendergli una speciale luce led chiamata “coscienza”; anche questo, in fondo, è il senso del Natale”, concludono i volontari dell’associazione che si occupa della riqualificazione degli spazi urbani in città.

Lascia un commento

avatar
400