Alberi di via Ugo Bassi, Argento (m5s): “Già presentata un’interrogazione e un accesso agli atti”

"Sarà mia premura esaminare nel dettaglio la documentazione fornita per vie istituzionali", commenta il capogruppo pentastellato, che replica agli assessori Musolino e Minutoli. "De Luca promise di piantare due alberi per ogni esemplare abbattuto. Attendiamo riscontri anche su questo"

 

MESSINA. «Prendo atto della lunga e articolata nota degli assessori Musolino e Minutoli, che ringrazio per la solerzia. Mi preme tuttavia sottolineare come il sottoscritto abbia già presentato un’interrogazione con risposta scritta, così come un accesso agli atti. Stupisce inoltre essere accusato di utilizzare “strumenti di demagogia e populismo dal quale è facile ottenere dei like sui social” proprio da due esponenti della Giunta De Luca. Una dimostrazione di come a volte sia più facile accorgersi della pagliuzza negli occhi altrui che della propria trave». Parole del capogruppo del M5s Andrea Argento, che replica alle dichiarazioni degli assessori Dafne Musolino e Massimiliano Minutoli in merito alla potatura degli alberi in via Ugo Bassi. 

«Entrando nel merito della questione – prosegue – sarà mia premura esaminare nel dettaglio la documentazione fornita per vie istituzionali dalla Giunta, quando ciò accadrà. Non si tratta di mancanza di fiducia, ma della normale attività di chi è preposto ad essere l’organo di controllo politico-amministrativo, come giustamente specifica l’assessore Minutoli. Mi auguro che la risposta sia fornita in tempi brevi per aver modo di accertare, documenti alla mano, che non siano stati abbattuti alberi che avrebbero potuti essere salvati con una buona potatura», prosegue il consigliere, ricordando inoltre l’annuncio del sindaco Cateno De Luca, che nel luglio del 2018 promise di piantare due alberi per ogni esemplare abbattuto: «Saremmo lieti se l’Amministrazione ci fornisse un riscontro anche su questo», conclude.

Lascia un commento

avatar
400