Mercati, l’amministrazione spinge per spostare in strada quello di Giostra, ma il consiglio…

Il mercato rionale dovrebbe traslocare nella parte bassa del viale: i mercatali sostengono che l'attuale ubicazione sia la causa del calo degli affari, in aula ci sono perplessità per la viabilità. Si apre la discussione

 

MESSINA. “Noi come consiglio dobbiamo valutare sia le vostre ragioni che quelle del territorio e del resto della cittadinanza, che sono probabilmente più importanti”. È il consigliere di LiberaMe Alessandro Russo a lanciare il “guanto di sfida” al presidente del comitato dei mercati Salvatore Lanfranchi. Sul piatto c’è lo spostamento del mercato di Giostra dall’area ex Mandalari alla parte bassa del viale, quella compresa tra viale Regina Elena e viale della Libertà.

Lo proposta di spostamento, fortemente caldeggiata dai mercatali perché, sostengono, l’attuale ubicazione nuoce ai loro affari, è stata accolta dall’amministrazione di Cateno De Luca e dovrà essere discussa e affrontata al più presto, dato che l’area che oggi accoglie le bancarelle diventerà il cantiere del parcheggio d’interscambio, uno dei quindici nuovi previsti.

Un’ipotesi che il consiglio comunale, oggi in commissione, ha fatto intendere di non gradire, e comunque di voler approfondire, almeno con una sperimentazione per capirne le conseguenze (anche sui condomini attualmente vicini all’area del mercato, che secondo il centrodestra risentono negativamente della presenza del mercato in termini di vivibilità).

Il nodo del contendere è la viabilità dell’area, e l’impatto che il mercato (che si effettua martedì e venerdì) avrebbe sulla viabilità del viale, che a tutti gli effetti è la parte terminale di uno svincolo.

Alla seduta era presente l’assessore alle Attività produttive Dafne Musolino, la cui convocazione è stata chiesta proprio dal consiglio.  “È una scelta che deve soddisfare tutti, esercenti, residenti, cittadini. Ho risposto alla convocazione proprio per discuterne insieme”, ha spiegato. Se ne continuerà a parlare la prossima settimana, in un’altra seduta.

Lascia un commento

avatar
400