Da Ganzirri a Faro in bicicletta: ecco la manifestazione d’interesse per realizzare la pista ciclopedonale

La "Laguna di Capo Peloro" sarà realizzata entro la fine del 2020. Un investimento da un milione e 700 mila euro per riqualificare la zona

 

MESSINA. Già da fine marzo dello scorso anno era nota l’idea di realizzare la “Laguna di Capo Peloro“, una pista ciclopedonale da Ganzirri a Torre Faro attraverso l’investimento dei fondi PON metro. Adesso la manifestazione d’interesse è pronta. Alla città di Messina sono stati assegnati tutti i fondi previsti dal progetto. Si tratta di un finanziamento da un milione e 700 mila euro per riqualificare non soltanto il litorale messinese ma anche per arricchire la città con un complemento importante anche per garantire a Messina una maggiore vivibilità.

La pista ciclabile si dovrebbe sviluppare lungo la via Circuito e lungo la via Primo Palazzo compresa la strada attorno ai laghi. Il percorso promiscuo ciclopedonale, a doppio senso di circolazione, avrà una larghezza pari a 2,50 m separato dalla sede destinata ai veicoli a motore mediante idoneo spartitraffico longitudinale, fisicamente invalicabile, e interrotto esclusivamente in corrispondenza dei varchi carrabili autorizzati. In totale si tratta quindi di un percorso di due chilometri su cui, oltre alla realizzazione della pista, si interverrà anche per migliorare la segnaletica stradale orizzontale e verticale consentendo la fruibilità dell’area in sicurezza per cicloni, pedoni e automobilisti. I lavori saranno realizzati entro la fine di marzo del 2020.

Lascia un commento

avatar
400