MESSINA. Torna la psicosi da coronavirus, alimentata dai (necessari) protocolli di sicurezza per trattare i casi sospetti, molto stringenti. Protagonista di un episodio è stata una studentessa del Maurolico, risultata poi negativa al tampone.

Tutto è nato con un intervento dei sanitari del 118 con protocollo Covid al Liceo classico Maurolico questa mattina poco prima dell’orario di uscita dall’istituto degli studenti. Una ragazza si è sentita male mettendo in moto la macchina dei soccorsi. I sanitari sono stati contattati direttamente dal personale docente della struttura per una ragazza che ha accusato una forte crisi respiratoria.

La ragazza è quindi stata prelevata dall’istituto seguendo il protocollo covid e trasportata presso il vicino ospedale Piemonte dove i medici hanno effettivamente riscontrato una temperatura di 37,5 gradi. Il tampone somministrato all’ospedale ha in seguito scongiurato il contagio.

La scuola ha però fatto sapere, attraverso le parole del suo dirigente scolastico, Giovanna De Francesco, di aver seguito tutta la normale procedura anticovid misurando in primo luogo la temperatura alla ragazza subito dopo che la stessa si era sentita male. I sanitari sono comunque giunti al Maurolico in codice giallo seguendo il protocollo anticovid in via precauzionale per una crisi respiratoria in atto.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments