MESSINA. Attimi di paura stamattina a Scaletta, in uno scenario che ha riportato alla mente i tragici fatti dell’alluvione di dodici anni fa: un fiume di fango, che si è staccato dal costone che sovrasta l’autostrada Messina-Catania, ha invaso l’alveo del torrente Divieto ed ha travolto Corso Sicilia, inondando le strade e allagando case. Al momento non si registrano feriti, ma molte sono le auto letteralmente sommerse dal fango, e le abitazioni ed i garage al piano terra invase da melma e detriti. Sotto accusa lo stato del torrente Divieto, che attraversa la cittadina ionica: i residenti riferiscono di mancate pulizie e accumulo di rifiuti e detriti, in parte provenienti dalle mareggiate.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments