Si svolgerà venerdì 2 febbraio, alle 15, al Teatro Vittorio Emanuele un incontro promosso dall’Università telematica Pegaso che riunirà alcuni dei responsabili sul territorio del sistema Sanità, per un confronto a più voci che coinvolgerà gli assessori regionali Gaetano Armao, Ruggero Razza e Bernardette Grasso, i manager delle aziende ospedaliere, i deputati della Commissione sanità dell’Ars (per la prima volta sono cinque i componenti messinesi), oltre a relatori e rappresentanti di medici, odontoiatri, infermieri, sindacalisti.
Dopo i saluti istituzionali e l’introduzione di Nanni Ricevuto, toccherà ai relatori Filippo Anelli presidente nazionale degli Ordini dei medici, Gustavo Barresi del direttivo regionale case di cura e Dino Bramanti del Consiglio superiore di sanità mettere a fuoco alcuni argomenti su cui si svilupperà il dibattito con gli interventi dei direttori generali Angelo Aliquò, Maria Letizia Di Liberti, Gaetano Sirna, Michele Vullo; e degli onorevoli Elvira Amata, Tommaso Calderone, Franco De Domenico, Antonio De Luca, Pino Galluzzo; e di Nino Trino, in rappresentanza dell’Ipasvi. Moderatori il presidente dell’Ordine dei medici di Messina Giacomo Caudo e il giornalista Massimiliano Cavaleri.
«La definizione di salute, come ci ricorda l’Organizzazione mondiale della Sanità non è solo l’assenza di malattia ma anche uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale. Intendiamo con questo primo incontro sensibilizzare i giovani e perseguire alcuni obiettivi – dice Ricevuto – e fra questi di certo vi è la sicurezza degli operatori, che devono poter svolgere in serenità il loro lavoro; poi migliorare la comunicazione in termini di maggiore sinergia tra aziende e di rapporto con gli utenti del servizio sanità per rendere efficace la percezione di un sistema che funziona ma pure per recepire segnalazioni di ciò che va corretto; aumentare la fiducia dei cittadini».

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments