MESSINA. Un impianto di pubblica illuminazione con pannelli fotovoltaici. Questa la proposta della V Circoscrizione del Comune di Messina, che ha discusso di un progetto pilota durante la IV Commissione Ambiente e Territorio, presieduta da consigliere Franco Laimo (nonché proponente dell’ordine del giorno), che potrebbe partire con la strada San Michele – Portella Castanea.

Il consigliere già nel 2017, insieme al Vice Presidente del Consiglio Comunale Nino Interdonato, avevano evidenziato la possibilità di lancio di tale investimento “Green”, e ora espone l’idea di partire proprio da quell’arteria che collega la città a svariati villaggi collinari con elevata densità abitativa, quindi particolarmente frequentata.

“Dunque, poter illuminare quelle arterie che in questo momento si trovano prive di pubbliche illuminazione sfruttando una delle risorse migliori del Sud Italia, ovvero l’energia solare”, si legge, appunto, in una nota.

“Mediante la collocazione di pali di pubblica illuminazione con apposito pannello fotovoltaico – prosegue Laimo – si potrebbe garantire così maggiore visibilità per gli automobilisti a costo praticamente pari a zero, un investimento che porterebbe ad un risparmio di denaro pubblico”.

“Il Comune di Padova ad esempio ha tagliato un milione e mezzo di euro in costi per l’illuminazione pubblica e il riscaldamento, e non ha speso un soldo per ottenere questo brillante risultato. Per tali interventi lo stesso Comune ha ottenuto il Premio Energy Med per il risparmio energetico nelle Pubbliche Amministrazioni e il Premio all’innovazione amica dell’ambiente, promosso da Legambiente”, conclude il consigliere, che attende risposte dall’Amministrazione sulla fattibilità dell’opera.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments