municipio_palazzo_zanca_messina

 

MESSINA. Quello di Messina è tra i 236 comuni siciliani che a oggi non hanno provveduto ad approvare il rendiconto di gestione per il 2023 e per i quali scatta adesso il commissariamento. Il funzionario regionale che arriverà a palazzo Zanca svolgere le attività necessarie all’approvazione, assumendo le funzioni sostitutive degli organismi inadempienti fino all’approvazione da parte del Consiglio comunale, si chiama Mario Teresi, nominato commissario ad acta dall’assessore regionale alle Autonomie locali, Andrea Messina.

Il comune di Messina, come gli altri comuni, avrebbe dovuto approvare il bilancio consuntivo entro il 30 aprile, ma il documento, nonostante i solleciti da parte della regione, non è ancora arrivato in consiglio comunale e incardinato nell’ordine del giorno dei lavori  d’aula (quindi tutto l’iter di approvazione in commissione e il voto da parte dei consiglieri).

Il commissariamento è un intervento sostitutivo obbligatorio da parte della Regione, che “garantisce regolarità contabile e trasparenza nei confronti dei cittadini”. I commissari, che appartengono al corpo ispettivo della Regione, presso il dipartimento delle Autonomie locali, al momento dell’insediamento verificheranno lo stato del procedimento, e predisporranno gli atti necessari all’approvazione coi poteri della Giunta, per poi trasmettere il documento al consiglio comunale, che dovrà approvarlo entro trenta giorni, pena approvazione “sostitutiva” da parte dello stesso commissario che potrebbe generare sanzioni come sospensione e successivamente scioglimento del consiglio comunale. Tutto l’iter potrebbe durare mesi, sicuramente dopo l’estate

La provincia di Messina ha il record di comuni commissariati per la mancata approvazione del consuntivo 2023: sono infatti 64, su 108, gli enti locali inadempienti, più della metà (anche perchè Messina è la provincia siciliana con più comuni). Ne sono stati  commissariati 26 nella provincia diAgrigento, 16 a Caltanissetta, 30 a Catania, 11 a Enna, 54 a Palermo, 8 a Ragusa, 12 a Siracusa e 15 a Trapani.

Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments