MESSINA. Non è in pericolo di vita ma è ancora ricoverato al Policlinico un giovane di 25 anni che mercoledì scorso è stata ferito con un colpo di pistola mentre rincasava, in via Del Santo. Il giovane è stato centrato da un proiettile al fianco sinistro.

Sul grave episodio indaga la Squadra mobile per cercare di chiarire i contorni di un agguato che sembra avvolto nel mistero. Qualche elemento potrebbe arrivare dall’esame delle telecamere di sorveglianza della zona. Sembra che tutto sia avvenuto nei pressi della chiesa del rione ma anche sul luogo preciso e sulla dinamica stessa dell’agguato sono in corso accertamenti.

Secondo quanto è stato ricostruito finora dagli investigatori, mercoledì sera il giovane stava tornando nella sua abitazione di via Del Santo quando si è avvicinato l’aggressore con il volto coperto da un cappuccio che ha esploso un colpo di pistola. L’uomo è quindi fuggito facendo perdere le tracce. Il giovane è riuscito a tornare a casa, quindi è stato accompagnato al pronto soccorso dove i medici hanno subito chiesto l’intervento della polizia. Sentito dagli investigatori, il giovane avrebbe detto di non aver visto chi gli ha sparato sia a causa dell’oscurità e per il fatto che l’aggressore aveva il volto coperto.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments