MESSINA. Dopo mesi di lavoro, confronti, approfondimenti e idee, presentate dalle tante associazioni del territorio che hanno preso parte agli incontri collettivi svolti fra giugno e agosto, è finalmente ultimato il dossier di candidatura a “Capitale Italiana della Cultura 2020”, un documento di sessanta pagine, pronto a partire per Roma, che nelle prossime settimane verrà presentato alla città con una iniziativa pubblica. 

Il dossier, che porta il titolo del tema scelto per la candidatura, “Messina 2020, crocevia di popoli e culture”, sarà inviato adesso al Ministero dei beni e delle attività culturali, dove verrà esaminato da una giuria di sette esperti del mondo della cultura, delle arti e della valorizzazione turistica.

Il prossimo step scatterà poi il 15 di novembre, quando sarà selezionata la rosa delle 10 città finaliste (su 46 pretendenti). Il 31 gennaio, infine, la proclamazione del comune vincitore, che riceverà un contributo di un milione di euro. 

Fra le città che hanno presentato la candidatura, sei sono siciliane. Oltre a Messina figurano nella lista anche Agrigento, Catania, Ragusa, Siracusa e Noto. 

Ad annunciare il completamento del dossier, sulla sua pagina Facebook, è l’assessore alla Cultura Federico Alagna, che esprime la sua soddisfazione.

 «Indipendentemente dall’esito della candidatura – spiega il componente della Giunta – avremo la responsabilità di rendere vivo e concreto questo progetto. Al suo interno c’è una visione culturale strategica della città, condivisa con cittadini e istituzioni. Un elemento che a Messina mancava da troppi anni. Non importa come andrà: “Messina 2020, crocevia di popoli e culture” parla prima di tutto a noi e saremo noi a dover lavorare per renderlo reale», prosegue l’assessore, che ringrazia tutte le persone che hanno voluto prendere parte al percorso: «La vostra presenza ed il vostro aiuto – scrive Alagna – sono stati determinanti. E posso dire che mi hanno arricchito ed entusiasmato come raramente accaduto in altre occasioni, ricordandomi il senso più bello e più profondo del nostro impegno per la nostra città».

 

guest

1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
emmeaics
emmeaics
15 Settembre 2017 9:26

ora devono solo tradurlo in italiano!