MESSINA. Modifica del codice etico, integrazioni formative e costituzione di un accordo collaborativo fra l’università e le organizzazioni sociali per monitorare i casi di violenza. Sono le proposte approvate dal Rettore dell’Unime Salvatore Cuzzocrea dopo l’incontro di stamani con le associazioni Liberazione Queer, Link e Udu, organizzato dopo la denuncia di un caso di omofobia da parte di uno studente 24enne.

“Stamattina – annunciano le associazioni in un post – abbiamo incontrato il Magnifico Rettore Salvatore Cuzzocrea per presentare le nostre proposte su come combattere le discriminazioni omobitransfobiche all’interno dell’università di Messina. L’incontro si è rivelato infatti positivo in quanto il Rettore ha approvato tutte le nostre proposte”, spiegano, ringraziando la comunità accademica. “Dovremmo vigilare perché queste proposte vengano approvate nel prossimo senato accademico, ma è un ottimo inizio per la nostra battaglia”.

  1. Ad esprimere la sua soddisfazione anche il 24enne Davide Curcuruto: “Questa ottenuta oggi è una grande vittoria. L’università avrà un nuovo regolamento di tutela alla violenza di genere e un osservatorio permanente sulle questione. Invito chiunque ha subito violenza a contattare la Consultoria di Liberazione Queer+: reagire è possibile, come comunità!”.
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments