di Linda Chirieleison

MESSINA. Nel mese di marzo Nico Vascellari, l’artista e performer del duo Ninos Du Brasil, ha dato il via a “IONOI”, un progetto artistico che prevede la realizzazione di performance trasmesse in diretta da varie città italiane.

Il progetto nasce dall’esigenza di raccontare come gli artisti abbiano dovuto reinventare i luoghi del fare arte in un tempo in cui teatri, musei e cinema sono chiusi a causa della pandemia e le persone sono costrette in casa. Come fare a raggiungere i tanti spettatori e fruitori di arte? Vascellari attraversa il confine della chiusura e porta la musica dei Ninos nelle case costruendo una performance musicale di forte impatto che mercoledì 7 aprile è stata trasmessa da Messina. Per il secondo appuntamento del progetto, l’artista, ha infatti scelto come palco la casa della compagnia Carullo-Minasi.

Dell’esperienza di incontro tra gli artisti, i Carullo- Minasi raccontano: “Siamo stati partecipi di una macchina scenica musicale di grande bellezza, ci siamo sentiti parte di un processo condiviso, in cui pubblico e musicisti oltre che operatori di macchina sono diventati un tutt’uno imprescindibile. Speriamo al più presto di poter essere in tanti a condividere questa gioia fatta di partecipazione ed emozioni condivise».

La scelta di Vascellari non a caso è ricaduta sul duo teatrale, forte probabilmente di un sentire comune, l’esigenza di non far fermare del tutto le pratiche dell’arte e di mantenere un contatto col pubblico.

Dallo scorso dicembre infatti i Carullo-Minasi si sono resi protagonisti di un progetto artistico denominato “Delivery Theater”. Gli artisti in giro con la loro vespa, hanno attraversato la città per raggiungere gli spettatori su balconi, terrazze e piazze, portando estratti dei loro spettacoli teatrali, sostenendo la missione nazionale delle U.s.c.a. – unità speciali di continuità artistica che sottolinea la necessità di non far fermare gli spettacoli dal vivo.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments